STAMPA D'ARTE

Stampa d’Arte – con Patrizia Foglia

PRENOTA LA LEZIONE di STAMPA D’ARTE
con Patrizia Foglia
martedì 9 novembre
ore 17.30

Add to Calendar

Artisti, tecniche e valutazioni dalle origini al XX secolo.
Partenza primo semestre (tra fine ottobre e gennaio)
Orario
da definire
Date
da definire
Docente
Patrizia Foglia
Livello
Formazione – 105 ore
I corsi saranno attivati con un minimo di 8 iscrizioni e chiusi con un tetto massimo di 15

Programma

Nata alla fine del Quattrocento, la stampa d’arte, in tutte le sue diverse tecniche espressive, si pone alla base della storia dell’arte: grazie alla circolazione delle stampe, infatti i più grandi artisti, da Michelangelo a Raffaello, a Guido Reni, al Correggio solo per citarne alcuni, fecero conoscere al mondo le loro opere. La conoscenza della storia delle tecniche incisorie e a stampa diventa quindi fondamentale per comprendere motivi iconografici, influenze, legami. È una grande avventura attraverso i secoli, che si fonde con le vicende storiche, lo sviluppo tecnico, l’affermarsi della tipografia e dell’editoria.

La finalità del corso è quella quindi di preparare i partecipanti da un punto di vista storico-artistico, in merito allo sviluppo del linguaggio incisorio lungo i secoli, ma anche affinare gli strumenti per un approccio critico allo studio e alla ricerca. Oltre all’aggiornamento bibliografico su ogni argomento ed artista trattato, verranno fornite indicazioni su:

  • Collezioni di stampe pubbliche italiane e straniere

  • Cataloghi on-line

  • Inventariazione e catalogazione di una stampa

  • Aspetti tecnici (carta, filigrana, marchi di collezione)

Verrà inoltre riservata particolare attenzione agli aspetti concernenti il riconoscimento delle singole tecniche e le valutazioni di mercato. Nel corso delle lezioni ci si avvarrà dell’intervento di esperti del settore quali restauratori, artisti incisori, curatori museali.

  1. Presentazione del corso

  2. Tecniche, materiali, strumenti: tecniche in rilievo, in cavo e in piano. Principali caratteristiche e modalità di esecuzione. Esercizi di riconoscimento

  3. Tecniche, materiali, strumenti: carta, iscrizioni, filigrane, timbri di collezione. Cenni sulla storia del collezionismo di stampe. Gli strumenti bibliografici: i repertori.

  4. La catalogazione delle stampe.

  5. La conservazione e il restauro: visita ad un laboratorio di restauro

  6. La nascita dell’incisione (XV secolo) in Italia e in Germania. I grandi maestri dell’incisione e i diretti seguaci (1495-1550 circa)- Durer, I Piccoli Maestri, Baldung Grien

  7. Nei Paesi Bassi – Luca di Leyda

  8. In Italia: Raimondi e le stampe da Raffaello. La scuola mantovana

  9. Visita alla Galleria “Il bulino Antiche Stampe”, Corso Magenta, Milano

  10. La tecnica dell’acquaforte

  11. Il gabinetto di stampe. Visita alla Raccolta delle Stampe Achille Bertarelli di Milano o ad altra importante raccolta di stampe

  12. Nei Paesi Bassi: Floris, Spranger, H. Cock, P. Bruegel il Vecchio etc. Il paesaggio nell’incisione europea dei secoli XVI – XVII

  13. L’Ecole de Fontainebleau. La situazione in Francia. Dall’Italia alla Francia: Primaticcio, Antonio Fantuzzi etc.). Il disegno preparatorio

  14. Il mercato della stampa. La figura del mercante nei secoli. I mercanti-incisori (H. Cock, Ph. Galle). L’illustrazione del libro.

  15. Il Seicento in Olanda. Il caso Rembrandt

  16. I grandi incisori di riproduzione della scuola di Rubens e Van Dick. La scuola di Roma di C. Cort. I Carracci. Goltzius. I grandi ritrattisti

  17. Il Seicento in Italia. G.B. Castiglione, detto il Grechetto. Stefano della Bella. Carlo Maratti.

  18. La catalogazione delle stampe – prova di catalogazione

  19. Il vedutismo dal Seicento al Settecento

  20. Panoramica dell’incisione del XVIII secolo

  21. L’incisione spagnola – Goya. Le tirature postume e le edizioni

  22. L’incisione inglese e europea in generale

  23. Francesco Piranesi – Tiepolo

  24. L’incisione di riproduzione nel Settecento

  25. Senefelder e la diffusione della litografia. Aspetti tecnici, artistici, commerciali.

  26. Incisione e letteratura. Il libro illustrato nei secoli XVIII-XIX. I periodici illustrati. Il mercato del libro illustrato. I generi minori: cenni. Le stampe di caccia e sport. Il libro di viaggio e la stampa documentaria. La presenza sul mercato antiquario.

  27. Laboratorio didattico di riconoscimento tecniche e catalogazione

  28. Il romanticismo nella stampa d’arte. L’incisione romantica, l’Ecole de Barbizon. Il paesaggismo europeo.

  29. L’incisione giapponese. La silografia giapponese e le tecniche di stampa. I rapporti con le arti figurative occidentali. La scuola Ukiyo-e e gli sviluppi nel XIX secolo

  30. L’Ottocento. Aspetti e protagonisti. Le grandi scuole europee e le scuole regionali italiane. Il cambiamento dell’idea di artista e incisore. Fotografia e incisione.

  31. Fattori, De Nittis, Conconi. I rapporti con la Francia e l’Inghilterra

  32. In Europa. L’incisione impressionista. Simbolismo e Art Nouveau: l’incisione al servizio dei grandi movimenti artistici del XIX secolo

  33. Van Gogh. Gauguin. I nabis. L’incisione espressionista: Ensor, Munch, la Brucke. Kathe Kollwitz.

  34. Esercitazione di schedatura.

  35. L’originalità dell’opera grafica. Aspetti e problemi I valori della grafica del XIX secolo. Analisi macro e micro economiche. Intervento di un art consulting esperto in mercato dell’arte.

pdf_programma stampa d’arte