Ceramica Europea dal XV al XIX secolo - con Raffaella Ausenda, Luca Melegati

Ceramica Europea dal XV al XIX secolo – con Raffaella Ausenda, Luca Melegati

Ceramica antica europea. Dal XV al XIX secolo
Orario
lunedì o venerdì
Date
Partenza primo semestre (tra fine ottobre a inizi gennaio)
Docenti
Raffaella Ausenda, Luca Melegati
Livello
Formazione – 105 ore
I corsi saranno attivati con un minimo di 8 iscrizioni e chiusi con un tetto massimo di 15

CERAMICA ANTICA EUROPEA

La produzione ceramica europea rinasce in età gotica, ispirandosi ai più raffinati prodotti asiatici e alla cultura artistica medievale europea, inventando nuove tipologie produttive di straordinaria bellezza. Il dialogo della ricerca tecnica con la nuova cultura artistica italiana vede l’evolversi di botteghe in molti centri del Rinascimento, guidati dalle invenzioni artistiche di Montelupo Faenza, Urbino e Venezia.

Il successo di questi prodotti in tutt’ Europa provoca nel Cinquecento la diaspora di molti “faenzari” in Francia, Olanda e Germania, per poi tornare come un’onda con nuove formule tecniche e stilistiche nel corso del Seicento.

Decori “all’olandese” “alla francese” affiancheranno le formule barocche nelle produzioni delle migliori manifatture italiane. La porcellana dovrà aspettare il primo Settecento per rinascere in Europa (dopo l’esperienza sperimentale medicea del tardo Cinquecento): Dresda, Vienna e Venezia daranno il via a una splendida moda Rococò, prima che la “terraglia all’inglese” converta tutti al Neoclassicismo.

Tutte le città italiane hanno avuto il loro periodo aureo nella produzione ceramica e i migliori musei del mondo ne conservano prodotti di alta qualità estetica. La Lombardia sia dal punto di vista produttivo, collezionistico e museale ne possiede dei tesori assolutamente visibili per gli studenti del corso.

Il corso, con taglio specialistico, affronterà questioni come: la schedatura scientifica della ceramica artistica; e il reperimento delle risorse online sia iconografiche sia bibliografiche, di studio e di confronto attraverso le chiavi di ricerca necessarie.

Sono previste visite a mostre e musei.

Programma (in via di revisione)

  • INTRODUZIONE:

  • Principi base della ceramica: tecnica dei diversi materiali [Terracotta, Maiolica, Porcellana, Gres].

  • Tracce della storia della tecnica di modellazione e decoro.

  • CERAMICHE ANTE XV sec.:

  • Rapido sguardo sui principali produzioni ceramiche delle culture mediterranee. La produzione trecentesca (Sicilia, Orvieto, Viterbo, Siena, Assisi …)

  • CINA: La ceramica Tang, Ming e Quing

  • CERAMICA GRAFFITA

  • MAIOLICA XV sec.: Toscana (Firenze e Montelupo) – Faenza – Pesaro – Deruta – Napoli

  • MAIOLICA XVI sec.: Faenza – Castelli – Montelupo – Cafaggiolo – Siena – Genova – Deruta – Pesaro – Urbino – Casteldurante – Venezia – Gubbio

  • MAIOLICA XVI sec.: I Bianchi

  • DELFT

  • MAIOLICA XVII sec.: Savona – Torino – Pavia – Venezia – Bassano – Roma – Napoli – Palermo – Castelli (Grue)

  • MEISSEN E ALTRE MANIFATTURE TEDESCHE

  • PORCELLANA ITALIANA Piemonte – Veneto – Toscana – Lazio – Campania

  • MAIOLICA FRANCESE XVIII sec.: Lyon – Rouen – Moustiers – Strasburgo – Marsiglia

  • MAIOLICA FINA ITALIANA DEL XVIII sec.: Torino – Lodi – Milano – Nove – Venezia – Savona

  • MAIOLICA FINA ITALIANA DEL XVIII sec.: Bologna – Faenza – Pesaro – Roma – Napoli – Palermo

  • SÈVRES E ALTRE MANIFATTURE FRANCESI

  • INGHILTERRA – WEDGWOOD

  • TERRAGLIA ITALIANA

  • COLLEZIONISMO E MERCATO

  • CONSERVAZIONE RESTAURO

  • VISITE ESTERNE alle maggiori COLLEZIONI MUSEALI in Italia – MOSTRE – ESPOSIZIONI DI CASE D’ASTA