STORIA DEL DESIGN

Storia del Design

Stili, linguaggi, produzioni nel panorama italiano e internazionale
dalle grandi esposizioni universali del XIX secolo al design
contemporaneo.
Orario
mercoledì
14-17
17-20
18-21
Date
Partenza Ottobre/Novembre 2017
Docente
Barbara Camocini
Andrea Nulli
Livello
Formazione – 105 ore
Frequenza mono settimanale di 3 ore
I corsi saranno attivati con un minimo di 8 iscrizioni e chiusi con un tetto massimo di 15

 

Programma

Per una definizione di Design
Design e progetto. Terminologia e contenuti (design, disegno industriale, industrial design…)
La cultura italiana del design
Vintage. Trend e significati della sesta parola più ricercata su Google (2011)
Approfondimento: Milano e il Design. Le edizioni annuali del Museo del Design della Triennale di Milano, il Salone del mobile, le scuole

Tra arti decorative e design
La rivoluzione industriale e le esposizioni universali.
Arts and Crafts. Utilità funzionale e forma estetica del manufatto (Morris, Voysey…)
Art Nouveau. Il rinnovamento del gusto in Europa (Jugendstil, Sezession, Liberty…)
Otto Wagner, Joseph Hoffman, Victor Horta, Henry Van de Velde, Charles Rennie Mackintosh
L’Eclettismo e Frank Lloyd Wright
La produzione sempre viva di Gallè e Lalique
Thonet. La produzione in serie degli elementi d’arredo tra industria e artigianato
Caso studio: Christopher Dresser e le riedizioni di Alessi

La cultura progettuale italiana nei primi del Novecento
Il Futurismo e l’approccio italiano alla cultura industriale
Fortunato Depero, Giacomo Balla…
Le Esposizioni di arti decorative di Monza e la Triennale di Milano
Carlo Bugatti. Arte e artigianato dei primi del Novecento (Quarti, Zen, Mazzucotelli…)
Caso studio: La produzione tessile tra estetica e industria (da Mariano Fortuny al Bauhaus)

Il Razionalismo in Europa
Le origini del design in Germania: AEG e Peter Behrens
Il Bauhaus: Walter Gropius, Marcel Breuer, Mies Van der Rohe
Avanguardie artistiche e design: De Stijl e Gerrit Rietveld
Caso studio: il mobile in tubolare metallico

Dall’Art Déco all’Esprit Nouveau
Atelier e grandi magazzini (Ruhlmann, Frank…)
Le Corbusier e l’Esprit Nouveau
Charlotte Perriand, Eillen Grey, Jean Prouvé
Caso studio: Cassina, I Maestri. Le riedizioni curate da Filippo Allison

Il linguaggio del Moderno in Italia
La produzione di alto artigianato: la lavorazione di legno, metallo, ceramica, vetro, tessuto…
(Carlo Bugatti, Eugenio Quarti, Carlo Zen, Alessandro Mazzucotelli, Tullio d’Albisola, Mariano Fortuny…)
Il Futurismo e l’approccio italiano alla cultura industriale (Fortunato Depero, Giacomo Balla,…)
Le esposizioni di arti decorative: dalle Biennali di Monza alla Triennale di Milano
Il ritorno all’ordine: Muzio, Ponti, Buzzi, Portaluppi (Villa Necchi Campiglio)
Il Razionalismo italiano: Bottoni, Figini e Pollini,  Muzio, Pagano, Terragni, Lingeri
Caso studio: I materiali autarchici  (linoleum, lanital, faesite, masonite, buxus…)

Il design americano e il rapporto con il design scandinavo
Dagli Shaker allo Streamline
Raymond Loewy, Henry Dreyfuss, Walter Teague (intervento ospite)
Organic design: Charles e Ray Eames, Eero Saarinen, Henry Bertoia
Il design scandinavo. Alvar Aalto, Tapio Wirkkala e Arne Jacobsen
Furniture design: la produzione Knoll, Hermann Miller
Caso studio: produzione Vitra

La ricostruzione. Il dopoguerra in Italia
Il rapporto dei primi designer con le aziende:
da Carlo Scarpa a Gio Ponti, da Venini a Richard Ginori.
Gio Ponti, le origini della cultura del design. Cassina
Franco Albini, architettura e design
Ignazio Gardella, Luigi Caccia Dominioni
Case study: Carlo Mollino, Un progettista eclettico

I maestri italiani, diversi approcci al progetto
Marco Zanuso, la forma del prodotto industriale.
Achille Castiglioni, approccio emozionale e approccio razionale Il design dei trasporti
Enzo Mari, coscienza critica
Produzioni di Arflex, Tecno, Arteluce
Case study: La produzione di Danese e Bruno Munari

Il design italiano e la produzione di massa
Il design degli elettrodomestici: radio e televisione (Brionvega)
La tecnologia elettronica e l’industrial design. Il caso Olivetti
Gli scooter: Vespa, Lambretta….
Caso studio: Il design dei trasporti e le prime city car (Seicento, Cinquecento…)

Nuovi scenari dell’abitare
Il movimento Radical: Archizoom, Superstudio,…
Nuove soluzioni per l’abitazione: Joe Colombo
La produzione di Gufram e di  Poltronova
Sottsass, Memphis e Alchimia
Gae Aulenti, Paolo Deganello, Alessandro Mendini
Caso studio: MOMA, the new domestic landscape, New York, 1972

Potenziale creativo e cultura industriale
La sperimentazione e il linguaggio tecnologico di Rizzatto e Meda
Il design dell’illuminazione in Italia (da Artemide a Flos)
Il design ludico di Stefano Giovannoni e Denis Santachiara
Qualità e ricerca stilistica nella produzione Moroso
Case study: Alessi

Il design contemporaneo e la piccola serie
La serie numerata. Michele De Lucchi, Andrea Branzi
Il prodotto personalizzato. Gaetano Pesce
La ricerca espressiva e l’uso dei materiali poveri nella produzione di Riccardo Dalisi
Marc Newson, Matali Crasset, Karim Rashid, Fernando e Humberto Campana
Ross Lovegrove. Per un linguaggio dell’ecologia
L’ironia di Philippe Starck
Caso studio. Storia e produzione di Kartell

Il design italiano. The italian domestic landscape
Paolo Ulian
Giulio Iacchetti, Matteo Ragni
Lorenzo Damiani, Lorenzo Palmeri, Donata Parruccini…
Case Study: Fabio Novembre

Lo sviluppo strategico di nuovi sistemi di prodotti
La qualità della vita e del lavoro. Ronan ed Erwan Bouroullec
Design del luogo di lavoro come qualità dell’immagine aziendale
Nuovi scenari tra smart e service design

Visite guidate da definire

pdf_programma storia del design